Kingsman Secret Service

L’agente segreto Harry Hart recluta il giovane Gary Unwin, figlio dell'agente Lancillotto, che anni prima ha perso la vita a causa sua. Nel frattempo, un genio della tecnologia sta architettando un diabolico piano.
    Diretto da: Matthew Vaughn
    Genere: avventura
    Durata: 129
    Con: Colin Firth, Taron Egerton
    Paese: UK
    Anno: 2014
7.3

Galahad (Colin Firth) è un agente segreto salvato durante una missione da una giovane spia, che nel far ciò sacrifica senza esitazione la sua vita. Anni dopo, Galahad recluta il figlio di lui, Eggsy (Taron Egerton), per farne una spia gentiluomo, un “kingsman”.

kingsman1

Matthew Vaughn, già regista di X-Men – L’inizio e Kick Ass, dirige Kingsman Secret Service, tratta dall’omonimo comic book di Dave Gibbons e Mark Millar. La pregressa esperienza con i fumetti si nota: Matthew Vaughn conduce con sicurezza e, contemporaneamente, con spensieratezza, un film che riesce senza fatica a non prendersi mai sul serio. La storia di formazione del giovane Eggsy è raccontata, infatti, con la giusta dose di ironia e azione, senza che si abbia l’impressione che sia banale, anche se di fatto non è mai originale. Continui i riferimenti del film alla saga di James Bond, il cui ricordo è stato ultimamente riportato sugli schermi anche dalla serie tv Marvel’s Agents of Shield. Ma il sangue versato a fiotti, senza troppe lacrime, travalica il genere puro e approda sull’altra riva dell’Oceano per richiamarci alla mente – chi l’avrebbe mai detto – Machete di Robert Rodriguez.

kingsman3

Il cast è ben scelto e ben affiatato: su tutti ovviamente spicca Colin Firth nei panni inediti di una spia gentiluomo che dispensa i suoi servigi e i suoi insegnamenti, passando con disinvoltura (come solo Colin Firth potrebbe fare) dal bere un Martini – il cocktail dei veri gentiluomini – ad una serena scazzottata. Non possiamo che rimanere ogni volta increduli di fronte alla straordinaria crescita professionale di Colin Firth, che da A single man in poi sembra crescere di statura (e di fascino) di film in film. Suo degno e giovane erede in Kingsman è Taron Egerton, che interpreta il personaggio di Eggsy. Quando, nella seconda parte del film, il ragazzo indossa finalmente l’abito sartoriale, divisa di ogni Kingsman che si rispetti, Taron, da bulletto di periferia che era, si trasforma nei modi, nelle espressioni, nel portamento in un giovane Colin: una somiglianza sorprendente. Egerton è un esordiente sul grande schermo, ma a quanto pare l’esperienza teatrale paga.

kingsman2

Nei panni del cattivo ultra-milionario, troviamo, infine, Samuel L. Jackson, completamente a suo agio nell’interpretare un folle con la paranoia della sovrappopolazione. A proposito, sarà proprio quest’ultima a rappresentare il nuovo trend topic da fine del mondo nei prossimi anni? Dopo i virus e le catastrofi climatiche, sembra proprio essere giunta, infatti, l’ora della sovrappopolazione, che sarà trattata dal pazzo di turno anche in Inferno, nuova trasposizione cinematografica di un romanzo di Dan Brown.

A proposito dell'autore

Luthien Snow

Ha un passione che sfiora l'ossessione per Il Signore degli Anelli e i musical.